Se voti , non perdo scuola

  |   Scuola

di Giorgio Dipalma

Area tematica: Scuola

La mia idea

Per qualsiasi operazione di voto , elezioni ,referendum , etc. , vengono allestite le sedi di seggio nelle scuole elementari . Ciò comporta che, tra allestimento e smantellamento, le scuole rimangono inagibili per lo svolgimento delle regolari lezioni per più giorni e gli studenti rimangono forzamente a casa . Questo comporta disagio per i genitori che devono lavorare . Non tutti hanno la fortuna di avere i nonni disponibili ! Basta riportare la sede delle votazioni alle scuole medie, come era in passato e come avviene in alcuni paesi limitrofi .

Come migliorerebbe la vita a Legnano

Lasciare a casa da solo un bambino della scuola primaria non è possibile. Lasciare a casa solo un ragazzo di 12-13 anni , si . Ricordo che pochi anni fa tra elezioni e successive ferie Pasquali ci sono stati 16 gg di fermo scolastico con conseguenti problemi per gli studenti alla ripresa delle lezioni . Inoltre per recuperare i giorni "persi" , questi vengono spostati al termine, a giugno . Il calendario scolastico è di legge 200 gg di lezione.

Chi potrebbe beneficiarne

Tutti i genitori con figli alle scuole primarie si trovano quasi ogni anno ad affrontare questo problema (sperando che non ci siano ballottaggi ! ). L'unico costo che il Comune deve sostenere è la ristampa delle schede elettorali . Anzi, dovendo sostenere delle spese minori per l'allestimento di meno Istituti , risparmierebbe .In fase transitoria si potrebbero organizzare attività alternative a carico del Comune (vedi S. Vittore Olona che le propone anche per le festività natalizie) Con l'occasione chiedo che l'incarico di scrutatore , segretario, presidente , venga assegnato solo a disoccupati e/o persone disagiate .

I sostegni per questa idea sono: 0

Oppure guarda le altre idee della categoria Scuola
o di tutte le categorie




Condividi l'idea