Rete solidale per la mobilità elettrica

  |   Ambiente

di Rita Maria Rosa Pizzi

Area tematica: Ambiente

La mia idea

Vorrei presentare un’idea che Legnano potrebbe fare propria. Si tratta di un progetto aperto, nato in ambito universitario (Università degli Studi di Milano, proponente: Prof. Rita Pizzi, www.di.unimi.it/pizzi) ed aperto a tutti i cittadini. L’idea di partenza è quella che ogni famiglia che disponga di un posto auto o moto, un cortile, un box, (e anche ogni condominio, ristorante, B&B, garage, officina, impianto sportivo privato o pubblico, shopping center, azienda con posti macchina, ecc., ) ha una presa elettrica con la quale è possibile ricaricare un veicolo, moto o auto. La ricarica potrebbe essere offerta in omaggio a fronte dell’utilizzo di altri servizi che potrebbero essere offerti durante il periodo di ricarica (sosta ristoro, pranzo o cena, pernottamento, riparazioni, acquisti, attività sportive, ecc.). I cittadini privati potrebbero inoltre creare una rete solidale di ricarica, mettendo a disposizione i propri punti di ricarica ad altri cittadini che si trovino in zona. La rete solidale funzionerebbe in modo reciproco: attraverso un’iscrizione gratuita ad un registro web, chiunque metta a disposizione la propria presa avrebbe accessso alle prese messe a disposizione dagli altri cittadini iscritti. Per la realizzazione dell’idea è necessario implementare una app geolocalizzata, utilizzabile da qualunque smartphone, tablet, computer, che da una parte permette ai fornitori del servizio di inserirsi e di pubblicizzarsi, dall’altra permette agli utenti di trovare i punti di ricarica più vicini e/o che forniscono i servizi prescelti. La diffusione della app potrebbe accelerare grandemente la diffusione dei punti di ricarica e quindi della mobilità elettrica. Il progetto si chiama People have the POWER – Progetto Aperto per una Global Sharing Green Economy. La descrizione completa del progetto, che comprende una demo della app da realizzare, è al sito www.peoplehavethepower.net Il sito è in inglese perché il progetto è aperto a tutti i cittadini del mondo. Legnano potrebbe però diventare città pilota, creando una app dedicata alla città, che comprenda anche maggiori specifiche relative ai servizi offerti dalla città e spazi pubblicitari per incrementare le iniziative private dei cittadini legnanesi. NB: i documenti che intendo allegare sono troppo pesanti per essere caricati su questo sito. E' possibile scaricarli ai link seguenti: Slides di presentazione del progetto: https://goo.gl/1jGwcF Vademecum che mostra la facilità con cui il privato può dotarsi di punti di ricarica economici e la normativa di massima https://goo.gl/NuJnMS Siti web: Manifesto del progetto www.peoplehavethepower.net Sito della proponente www.di.unimi.it/pizzi

Come migliorerebbe la vita a Legnano

Il problema dell'inquinamento dell’aria è divenuto un'emergenza globale.. La Conferenza sul Clima tenutasi a Parigi in Dicembre 2015 ha decretato, con l’accordo di Parigi firmato da 196 Paesi, la necessità di un rapido passaggio alla mobilità elettrica, che si prospetta però troppo lento se lasciato alle iniziative politiche e delle aziende produttrici. Ogni azienda produttrice di automobili e moto ha infatti messo in commercio modelli veicoli elettrici o ibridi che stanno velocemente calando di prezzo e sono diventati competitivi rispetto ai veicoli ad alimentazione tradizionale. Ma la mancanza di una rete di ricarica capillare frena gli acquisti, perché i veicoli hanno difficoltà a programmare liberamente gli spostamenti. Ora, grazie alla tecnologia della sharing economy, tutti possono divenire fornitori di ricarica elettrica, sviluppando velocemente la rete di distribuzione necessaria per far decollare molto velocemente la mobilità elettrica.

Chi potrebbe beneficiarne

Assolutamente tutti potrebbero beneficiare della realizzazione di questo progetto: -i possessori di veicoli elettrici - i cittadini che intendono acquistare un veicolo e che sarebbero invogliati all’acquisto di un veicolo ibrido/elettrico grazie a questa app - tutti gli abitanti di Legnano, che godrebbero di aria più pulita - in particolare i cittadini più fragili: bambini, anziani, malati - il Comune di Legnano, che diventerebbe centro pilota di un’iniziativa che tre poli universitari (Università degli Studi di Milano, Politecnico di Milano, Università di Pavia) hanno sposato e stanno portando avanti nelle sedi deputate.

I sostegni per questa idea sono: 9

Oppure guarda le altre idee della categoria Ambiente
o di tutte le categorie




Condividi l'idea