Non parkeggiamo il Parkinson

  |   Servizi sociali

di Luisa Crema

Area tematica: Servizi sociali

La mia idea

Disporre di uno spazio per aprire un "asilo diurno" ospitando i malati di Parkinson sollevando così i loro familiari da un carico così gravoso come quello di accudire i loro cari.

Come migliorerebbe la vita a Legnano

L'asilo che mi piacerebbe, non vuole avere le caratteristiche di una R.S.A. ma di una struttura dove il malato di Parkinson si possa sentire, coccolato e stimolato. Un posto dove innanzitutto venga messa in risalto sia la centralità della persona che la dignità dell'uomo. L'ideale sarebbe poter utilizzare una parte dell'ex Accorsi riqualificandola. Nel contempo verrebbe anche riqualificata la zona Canazza.

Chi potrebbe beneficiarne

Lo scopo é quello di aiutare e assistere le persone affette dal morbo di Parkinson ma anche sostenere i loro familiari, sottoposti tutto il giorno e tutti i giorni ad uno stress fisico ed emotivo. Per questo ritengo che la realizzazione di questo "asilo" sia un'ancora di sollievo per molte persone. Non solo i cittadini legnanesi ma anche quelli dei Comuni limitrofi, usufruendo di questo servizio si sentirebbero supportati dalle istituzioni e non isolati. Consentirebbe inoltre di creare dei posti di lavoro.

I sostegni per questa idea sono: 120

Oppure guarda le altre idee della categoria Servizi sociali
o di tutte le categorie




Condividi l'idea