CCR Consiglio Comunale dei Ragazzi

  |   Scuola

di Raffella Bianchi

Area tematica: Scuola

La mia idea

La mia idea è di estendere la partecipazione alla vita politica della città ai giovanissimi cittadini di Legnano attraverso la creazione di un Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR): un vero e proprio consiglio comunale formato da bambini e ragazzi dagli 8 ai 14 anni che si occupano dei problemi della propria città e della propria scuola. Il CCR verrà istituito con una vera campagna elettorale e con delle vere elezioni nelle scuole primarie e secondarie di I grado, andando a coinvolgere numerosi bambini e ragazzi visto che a Legnano si trovano ben 17 plessi scolastici, tra primarie (9 statali e 2 paritarie) e secondarie di I livello (4 statali e 2 paritarie). I bambini e i ragazzi eletti, a seguito di un formale riconoscimento istituzionale, inizieranno le loro attività riunendosi in assemblee (in orario extra scolastico) dove potranno discutere dei temi legati alla scuola, agli spazi pubblici, alla sicurezza, alla legalità e ai diritti. Il CCR inoltre può diventare protagonista di alcuni eventi importanti del calendario festivo di Legnano per sensibilizzare la comunità e sicuramente promotore di un evento in occasione della giornata mondiale per i diritti dell'infanzia e dell’adolescenza (il 20 novembre di ogni anno) che nel 2016 potrebbe diventare la giornata del “Festival dei diritti” per festeggiare i 25 anni della Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia.

Come migliorerebbe la vita a Legnano

Il CCR vuole essere l’occasione per i bambini e i ragazzi di Legnano di avvicinarsi al proprio comune di appartenenza non solo come fruitori, ma anche e soprattutto come partecipanti attivi del proprio territorio e di sostenere le istituzioni nella diffusione della cultura della legalità e della partecipazione attiva e democratica. Si potrebbero attivare parallelamente dei percorsi all'interno delle scuole inerenti il tema dei diritti dei bambini, nelle forme di laboratori partecipati e di attivazioni scolastiche. La partecipazione del CCR a un calendario festivo della città attraverso la progettazione e la realizzazione di eventi rappresenta un fattore determinante per permettere ai cittadini, grandi e piccoli, di avere un tempo e uno spazio collettivo in cui confrontarsi, comunicare e farsi ascoltare. Il Festival dei diritti nella giornata del 20 novembre potrebbe essere la prima grande occasione non solo per celebrare i 25 anni della Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia, ma anche per festeggiare l’istituzione del CCR di Legnano.

Chi potrebbe beneficiarne

Il CCR investe prima di tutti i bambini e i ragazzi. E’ un’esperienza che permette di sviluppare un maggior senso di partecipazione alla vita sociale di una città; formare cittadini consapevoli e responsabili; avvicinare i ragazzi, cittadini futuri, alla politica, intesa come “arte” e la scienza delle cose pubbliche, cioè occuparsi del bene comune, ovvero governare; dimostrare agli adulti che anche bambini e ragazzi sono desiderosi di comunicare le proprie idee e farsi ascoltare, spesso offrono soluzioni interessanti a un problema pubblico. Il CCR non solo raggiunge la comunità scolastica che già in sé rappresenta l’ambiente privilegiato dove poter attivare percorsi di educazione alla cittadinanza attiva e in generale percorsi di crescita e di consapevolezza, ma implica anche il coinvolgimento partecipato degli adulti: prima di tutto insegnanti e genitori. L’idea è che partendo dalla comunità scolastica si possa man mano estendere la partecipazione a tutti gli attori sociali del territorio seguendo uno sviluppo in centri concentrici che si allargano sempre di più fino a coinvolgere la quasi totalità della collettività.

I sostegni per questa idea sono: 84

Oppure guarda le altre idee della categoria Scuola
o di tutte le categorie




Condividi l'idea